Arts & Culture

Dye She’s Bad

“Lei è cattiva” si continua a ripetere…

Per chi non ne fosse a conoscenza, nel 2014 esce il secondo album del nostro cugino d’oltralpe Juan de Guillebon AKA Dye, Cocktail Citron – etichetta Tigersushi – che in collaborazione col re indiscusso dell’hip hop-old school della west–coast Egyptian Lover ci ha regalato She’s Bad un pezzo dai ritmi electro-funky strepitoso.

Screenshot-2015-07-15-09.47.58-1024x640 Dye She's Bad

“Lei è cattiva” si continua a ripetere… e a guardare il video diretto dal duo Dent de Cuir alias Jean-Philippe Chartrand e Benjamin Mege, non possiamo che dargli ragione. Ispirato ai collage surreali del celebre John Stezaker, viene fatto un uso geniale del chroma keying sovrapponendo immagini di flora e fauna ai corpi, seguendo sviluppi e trama dei personaggi.

Screenshot-2015-07-15-09.51.14-1024x640 Dye She's Bad Screenshot-2015-07-15-09.54.55-1024x640 Dye She's Bad Screenshot-2015-07-15-10.23.05-1024x640 Dye She's Bad

Lui tipico predatore, lei preda; ma non fatevi illudere: in natura ci sono anche le mantidi religiose… loro staccano la testa, lei scende più in basso (ma essendoci al mondo uomini che ragionano con esso, non ci è andata poi così lontano). Un sexy-horror che fa divertire e strabuzzare gli occhi, il tutto accompagnato da questo ritmo che ti fa comunque venire voglia di ballare anche quando ti immedesimi in Ken di Barbie.

Screenshot-2015-07-15-10.25.462-1024x640 Dye She's Bad

“Lei è cattiva”… ma è risaputo che “le brave ragazze vanno in Paradiso, le cattive dappertutto”, secondo Ute Ehrarhdt e se dovesse continuare così lei, la protagonista del video, ha un futuro come degna erede di Lorena Bobbit. Occhio ragazzi a chi offrite da bere…

Previous post

Sven Väth

Next post

Felicemente Asessuali

The Author

Redazione

Redazione