Arts & Culture

Kosme

Un Lion pour Lyone

Capelli lunghi e barba rossa, come ha incorniciarne il volto in una criniera di leone, ecco Kosme, leone indiscusso della musica elettronica che manco a dirlo è di Lione. La sua musica è raffinata, per un pubblico attento e che sa quello che i propri orecchi vogliono ascoltare. Caratterizzati da un’eccezionale energia i suoi set sono pieni di passione e suoni contagiosi, difficile restare fermi mentre lui suona.

Le sue influenze eclettiche sono sempre alla ricerca di rinnovamento verso quello che ci si aspetta di sentire ad una serata presieduta da lui, un’esperienza di condivisone della musica, un viaggio percettivo le cui radici derivano principalmente dalla cultura nera di Detroit e Chicago con una passione quasi maniacale per il vinile, i suoni gracchianti e profondi come i solchi attraversati dalla puntina dei giradischi.

Nel 2013 l’Europa ha goduto dei sui dj set, dai club underground di Berlino fino ai festival più prestigiosi in giro per il vecchio continente, ma al di là di questo suo continuo stare in movimento rimane sempre legato alla sua città natale, perché casa è sempre casa. Ed è li che lo potete trovare: al Le Sucre, dove ha lanciato Cosmic Adventure, serata di successo dove detiene il rango di padrone di casa con artsiti del calibro di Laurent Garnier o di Agoria.

E come i migliori padroni di casa che sanno mettere a proprio agio i propri ospiti, questa sua residenza mensile gli permette di invitare artisti che non solo ammira, ma che sa accontentare un pubblico dalle sonorità notevolmente più esigenti, con nomi che vanno da Theo ParrishProsumer a Move D, la lista sarebbe lunga e se anche non li stiamo a elencare tutti siate certi che ognuno di essi vale la pena di prendere una macchina e partire in direzione Lione per passare una serata indimenticabile.

La sua passione per la musica elettronica la si può comprendere con April Moon, produzione che gli ha valso un premio di produzione e che rappresenta soprattutto una storia d’amore per la musica, la sua. Nel 2014 nasce Cosmic AD Records, con l’obiettivo di essere un giornale di bordo di larghe vedute e in continua espansione, la sua arte è un continuo vagare da una sonorità all’altra in un’incessante e utopistica ricerca del suono perfetto, il piacere della scoperta lo guida ad andare avanti e gli incontri lungo la strada hanno plasmato e continueranno a plasmare lui e la sua arte.

Previous post

Konstantin A. Filippou

Next post

(AB)using the Body

The Author

Redazione

Redazione