Arts & Culture

QIMMY SHIMMY

La fantasia in formato tascabile.

Surreale e fantastico. Horror per alcuni, mentre per altri piccole gioie da tenere tra le mani e contemplare. Le creazioni di Qixuan Lim in arte Qimmy Shimmy, giovane artista e designer nata e cresciuta a Singapore – ma attualmente stanziata a Eindhoven nei Paesi Bassi – incantano e stupiscono contemporaneamente, incuriosendo e portando alla mente mondi astratti e paralleli fatti di storie di fate e draghi, mostri ed eroi.

qimmyshimmy_7 QIMMY SHIMMY

qimmyshimmy_1 QIMMY SHIMMY

qimmyshimmy_2 QIMMY SHIMMY

Queste minute sculture iperrealistiche mostrano organi umani provvisti di denti, fatine che dormono sonni tranquilli all’interno di un libro di fiabe, microscopici feti, neonati e faccine all’interno di blister di medicinali o stipati dentro un distributore di caramelle.

Un piccolo mondo in miniatura, fragile, che ti porta a maneggiare con estrema delicatezza quei volti, quelle sculture iperrealistiche realizzate con la giusta combinazione tra argilla polimerica, e un mix di colori come il beige e il rosso per raggiungere il colore e la trasparenza più verosimile dell’incarnato umano.

qimmyshimmy_3 QIMMY SHIMMY

qimmyshimmy_5 QIMMY SHIMMY

qimmyshimmy_6 QIMMY SHIMMY

Per alcuni possono incutere ribrezzo, esseri terribili scaturiti da un incubo, ma visti con un occhio un po’ più allenato, quei piccoli volti o quei piccoli mostri fantastici non sembrano così diversi da quelle creature che lo stesso Bosch dipinse secoli addietro.

Un piccolo paradiso in terra o un inferno… dipende sempre da come si osserva il mondo.

Previous post

KOSTELNI

Next post

ALTRE STORIE, ALTRE VOCI. Fotografie di Valerio Bispuri e Mattia Zoppellaro

The Author

Redazione

Redazione