Biz

ROSA DE JONG E I SUOI MICRO MATTER

Sono più che semplici mondi in miniatura. Piccole opere d’arte che non ci si stancherebbe mai di guardare e che ci portano alla calma e alla meditazione.

Il mondo creato da Rosa de Jong, art director olandese di Amsterdam è un mondo da conservare, curare, proteggere, il cui terreno dove poggiano i suoi alberi e le sue abitazioni sono simili alla terra strappata al mare nei Paesi Bassi e protetta dai canali. Leggeri come le nuvole e protetti da capsule in vetro questi piccoli mondi in miniatura sembrano fluttuarsi nell’aria come a ricordarci la precarietà e la fragilità della terra.

powerlines-1024x768 ROSA DE JONG E I SUOI MICRO MATTER

Puoi dirci qualcosa del tuo percorso artistico?

Quando avevo 16 anni ho lasciato molto presto la scuola per studiare pubblicità e art direction. Poi ho iniziato a lavorare in un’agenzia di pubblicità, ci è voluto poco a capire che mi piace lavorare con le mani e rendendo le cose troppo di lavorare in un settore con un ritmo così veloce. Dopo circa 8 anni di lavoro per i miei clienti, ora ho un portfoglio che attira il tipo di clienti con cui voglio lavorare. Il che, naturalmente, è una posizione meravigliosa.

Come è nata l’idea dei micro matter, cosa ti ha ispirato?

A mio parere l’arte che crea un’altra dimensione è davvero meravigliosa, in quanto crea un mondo in cui la mente può viaggiare. È stata con questa consapevolezza che ho iniziato a fare questi mondi in miniatura. Altra grande ispirazione per me viene dalla natura.

Quali sono i tempi di realizzazione?

Dipende, alcune di loro nascono direttamente al momento dalle mie mani, altre invece prevedono giorni . A volte una miniatura rimane sulla mia scrivania per settimane non finita, in quanto non sono sicuro come continuare. Poi, dopo che il modello è completo devo attendere almeno 24 ore prima che lo possa inserire nel tubo, assicurandomi che tutti la colla sia asciutta.

IMG_4064 ROSA DE JONG E I SUOI MICRO MATTER

La lettura continua

Leggi tutta l’intervista su Noseer

Previous post

UNTAMED SKIN and ENSEMBLE OF BROKEN PIECES

Next post

ALAIN BELLINO

The Author

Alessia Di Paola

Alessia Di Paola