Biz

MARTIN MERINO RONDA

Quando il disegno fa la differenza.

Nel mondo bisogna fare la differenza. Soprattutto quando si tratta di promuovere o fare in modo che il proprio prodotto rimanga memorizzato nella memoria delle persone. Martin, un graphic designer di Santiago del Chile, ci racconta come nasce e come si sviluppa un logo, un packaging, delle problematiche che bisogna affrontare quando si tratta di realizzare i progetti di coloro che ti chiedono di dar vita alle loro esigenze per il loro brand. E di come si debba amare questo lavoro per poterlo fare al meglio.

Z8A9194-1024x991 MARTIN MERINO RONDA

Chi è Martin e quali sono stati i suoi studi?

Beh, io sono un graphic designer freelance di Santiago del Chile. Ho studiato pubblicità a scuola, ma ho finito per lavorare nell’ambito grafico perché ero innamorato (e lo sono ancora) della fotografia. Ho iniziato ad usare programmi di grafica per modificare le mie foto, per arrivare ad immergermi sempre di più nella grafica. Questo è successo ben 10 anni fa.

È stato complesso inserirsi nel mondo del lavoro?

Stavo già lavorando prima di terminare gli studi facendo lavori freelance ad alcuni amici (sempre pagati!) e alcuni altri piccoli lavori, ed era chiaramente il modo migliore per imparare. Solo facendo! Ma so che questo è forse qualcosa di raramente speciale e potrebbe essere forse l’opposto come punto di partenza per molti giovani designer. So che alla fine della scuola, ci sono centinaia di giovani designer che lottano per trovare un lavoro in una grande azienda, lavorando come tutti gli altri, 5 giorni a settimana dalle 9.00 alle 19.00, solo per 100 dollari al mese? Come si può risparmiare i soldi per viaggiare alcuni mesi, e scoprire qualcosa chiamato “mondo”? Non ha alcun senso per me. Almeno così è in Cile: la vita è costosa, e lo stipendio orribile per giovani designer. Quindi il mio obiettivo era quello di essere indipendente e di apprendere dalla pratica, ma soprattutto, avere il tempo per risparmiare denaro e viaggiare.

PEOPLEBEER-1024x784 MARTIN MERINO RONDA

C’è un luogo dove preferisci creare?

Sì. Sicuramente in un posto nuovo! Non c’è modo, almeno per me, di essere creativo o ispirato sullo stesso tavolo tutti i giorni. Non lo so, forse si tratta di personalità. Molte o la maggior parte delle buone idee che ho sviluppato nel mio lavoro, sono nate in luoghi diversi, e diversi paesi. Ma poi, naturalmente è necessario l’amato desktop per produrre tutte quelle idee anche se mi è capitato di lavorare in un caffè, un soggiorno a caso, o anche attraversando l’oceano in un transatlantico! È così che divento più produttivo.. Così, quando penso a un nuovo progetto, so che sarà camminando molte ore prima di iniziare a produrre.

La lettura continua

Leggi tutta l’intervista su Nooser

Previous post

MARTA AFONSO

Next post

LIKE A VIRGIN

The Author

Domenico Petruzzi

Domenico Petruzzi