LifeStyle

Sepia

Il ristorante Sepia è un posto elegante senza essere elegante, lo spazio è accogliente e invitante, confortevole ma vivace

Il ristorante Sepia sembra un luogo classico, dove lo stile raffinato, rustico, vintage e contemporaneo si fondono perfettamente. Elegante senza essere elegante, lo spazio è accogliente e invitante, confortevole ma vivace.

Il menu mette in mostra la qualità dei prodotti, lasciando che siano gli ingredienti stessi e la passione dello chef Andrew Zimmerman a brillare. Il menu stagionale dello chef stellato, se pur radicato nella tradizione, abbraccia il pensiero moderno e predilige ingredienti naturali e incontaminati prevalentemente di origine organica e/o sostenibile.

Questi ingredienti prendono vita in piatti rappresentativi del pensiero e della precisione dello chef Zimmerman, affinata in anni di formazione classica francese sotto alcuni degli chef più importanti del paese; paste, chutney e marmellate sono tutti fatti in casa. Lo chef, inoltre, sostiene gli agricoltori e gli artigiani locali e con orgoglio incoraggiando la rinascita delle pratiche tradizionali.

Sepia vanta anche una selezione di vini provenienti da tutto il mondo. Più di 20 vini al bicchiere e 400 bottiglie, tra cui anche vini di particolari vitigni sloveni, ungheresi, croati e greci. Anche il menu dei cocktail, attento e in continua evoluzione, creato da Griffin Elliott, s’inchina alla tradizione e la tecnica dei classici, ma con una sensibilità moderna.

Situato nel fiorente Warehouse District di Chicago in una vecchia tipografia del 1890, Sepia ricorda epoche passate sia negli spazi sia nell’esperienza culinaria. Dalle piastrelle su misura del pavimento in stile Liberty ai calici d’epoca, la semplice eleganza del salone e della sala da pranzo sono il perfetto sfondo per l’innovativa cucina americana dell’Executive Chef Andrew Zimmerman.

Previous post

The Langham

Next post

Sven Väth

The Author

Redazione

Redazione