LifeStyle

CONNECT

La bellezza del “riuso”.

Come nell’Eureka di Archimede anche l’arte è fatta di intuizioni. Esattamente come quella trovata da Carolina Fontoura Alzaga (Caro), artista multidisciplinare emergente con sede a Los Angeles e che opera sotto il nome di Facaro.

Mentre cresceva a Denver in Colorado, i suoi frequenti viaggi a Città del Messico e Rio de Janeiro per le visite familiari hanno contribuito a plasmare il suo occhio estetico. Fin da bambina ha sempre cercato di trovare la bellezza e il valore nascosto in tutti quegli elementi trascurati o scartati.

CaroAtopCS13PhotoByYoshawnSmith CONNECT
CS13 © Yoshawn Smith

Connect è una serie di lavori che fondono design, arte e riciclo. I pezzi nascono dall’interesse di Caro nell’indagare la “terza funzione” dei materiali scelti: origine – scarto – riuso.

Dopo aver completato la loro funzione originaria e dopo essere diventati spazzatura, si trasformano in qualcosa di nuovo, creando con il loro recupero qualcosa di assolutamente imprevedibile.

Catene di biciclette apparentemente senza valore vengono usate e saldate a cascata, per creare dei lussuosi lampadari dalle forme classiche.

CS33photoByParthSutaria CONNECT
CS33 © Parth Sutaria

Connect trae ispirazione dai lampadari vittoriani legandoli alla cultura della bicicletta come principio di sostenibilità. Caro, tramite questa serie vuole far riflettere un mondo sempre più saturo da inquinamento e dall’aumento dei consumi, il cui obbiettivo è soddisfare i bisogni indotti dalla pubblicità e da fenomeni d’imitazione sociali, che portano ad acquistare beni apprezzati non tanto per il loro valore intrinseco quanto per l’attribuzione di status sociale che spesso gli viene assegnato.

Sia nella sua arte che nella vita di tutti i giorni, Caro lavora e ricerca la bellezza nella valorizzazione di ciò che comunemente viene buttato scartato, sfidando la necessità consumistica dell’oggetto nuovo.


 

Previous post

KING EDISON TRIO

Next post

HASSELBLAD X1D

The Author

Redazione

Redazione