LifeStyle

THE GARAGE

Come rendere un'officina confortevole.

Attraverso il ricordo del fascino e della magia che un tempo erano associati all’automobile, il team dello studio Neri& Hu di Pechino ha cercato di portare queste sensazioni a livello concreto, attraverso la progettazione di questo elegantissimo centro di manutenzione delle automobili situato in quella che un tempo era una fabbrica di missili.

Architettonicamente lo spazio realizzato in mattoni è stavo volutamente lasciato inalterato per far respirare appieno tutta la magia del luogo che fu, il progetto è stato concepito come uno spazio misto: laboratorio, uffici e mensa, in parte ‘grezzo’ e in parte ‘raffinato’. L’esterno dell’edificio è in mattoni a vista dipinte in grigio con finestre a specchio, all’interno, alle pareti perimetrali e stato aggiunto una nuova struttura di travi a vista in acciaio consentendo di creare un terzo livello per soddisfare le esigenze del cliente ed essere adeguato alle mutate necessità che il luogo rappresenta oggi.

NeriHu-project_the-Garage_photographed-by-Pedro-Pegenaute-05 THE GARAGE

NeriHu-project_the-Garage_photographed-by-Pedro-Pegenaute-08 THE GARAGE

Le aree funzionali come gli uffici, il caffè e gli ascensori per i veicoli, sono posti nella zona ovest dell’edificio e sono scanditi da profili in vetro cemento e reti in acciaio che interpretano in maniera elegante e raffinata i tradizionali impianti di stoccaggio industriali. Alcune passerelle fanno da tramite per i diversi livelli tra i vari uffici e gli spazi di attesa celati dentro gabbie in metallo nero il tutto attraverso la costante osservazione delle persone e delle automobili sulle piattaforme dove è possibile osservare gli uomini al lavoro sui veicoli nella parte operativa del laboratorio.

Anche nella segnaletica principale è stata data cura nel riprendere la grafica semplice della segnaletica stradale, incrementando così l’efficienza del servizio nel centro riparazione. L’aver aggiunto un caffè dentro un’officina risulta essere di sicuro impatto teatrale, trasformando uno spazio tendenzialmente monotono in un luogo dove lo si possa frequentare passando del tempo sorseggiando un drink in uno spazio elegante, confortevole assistendo alla lavorazione sulle autovetture.

Gli arredi della caffetteria riflettono lo stile industriale con dettagli in acciaio nero, superfici in cemento e mobili preziosi Nel complesso generale la tavolozza dei colori e del materiale come l’acciaio e il cemento vengono riscaldati dal legno di noce e il bronzo spazzolato che valorizzano e impreziosiscono tutta l’officina dando un maggiore senso di ospitalità.

NeriHu-project_the-Garage_photographed-by-Pedro-Pegenaute-09 THE GARAGE

NeriHu-project_the-Garage_photographed-by-Pedro-Pegenaute-11 THE GARAGE

NeriHu-project_the-Garage_photographed-by-Pedro-Pegenaute-14 THE GARAGE

Tutti i mobili e gli elementi destinati all’illuminazione, che siano lampade a sospensione o da tavolo sono stati sapientemente progettati e realizzati in modo funzionale e con la poetica che nell’aver scelto e usato assi di legno e tubi in acciaio, possano risvegliare il piacere per l’attenzione ai dettagli quando si affronta la lavorazione artigianale per le auto d’epoca.

Con una lunghezza di quasi 100 metri, in una città come Pechino composta da 26 milioni di abitanti e 7 milioni di automobili e un numero imprecisato di autofficine e garage. Neri&Hu hanno riscritto la storia di un edificio bellico, stupendo le attese comuni che ci si aspetterebbe da una comune autofficina rendendola accogliente, elegante ed infondendo calore in un contesto industriale e facendo riscoprire il lato seducente della macchina e del piacere delle guida.

NeriHu-project_the-Garage_photographed-by-Pedro-Pegenaute-12 THE GARAGE

È possibile anche vedere un video del progetto andando su Vimeo: www.vimeo.com/193304665

Foto di  Pedro Pegenaute

Previous post

L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940

Next post

SECESSIONE. Monaco Vienna Praga Roma. L’onda della modernità

The Author

Redazione

Redazione